storia

Temi e aspetti relativi alla storia di Corcumello

Corcumello. Perché?

Corcumello. Perché? CORCUMELLO: PERCHE’?Qualche riflessione sullo spopolamento.Sono nato a Corcumello il 17 febbraio del 1942. Ci sono rimasto fino al 1956,quando ormai si stava per consumare il suo abbandono da parte degliabitanti. Anch’io, perciò, sono stato un “traditore”. Ho avuto tempo direndermi conto, benché ancora non del tutto capace di leggere appieno ledifficoltà che Corcumello […]

Corcumello. Perché? Leggi tutto »

La banda di Corcumello del 1986

La banda di Corcumello del 1986 Era l’estate del 1986 e posso dire che per me, che mi ero formato in una banda musicale romana composta da una cinquantina di elementi, ben assortita e molto professionale nelle proprie performance, l’incontro con la banda di Corcumello fu un amorevole trauma. Durante l’inverno, infatti, a Roma avevo

La banda di Corcumello del 1986 Leggi tutto »

Via Santa Maria del Monte – Corcumello – Capistrello

Via Santa Maria del Monte – Corcumello – Capistrello Appena lasciato Corcumello, nella valle e per la strada antica che per secoli ha collegato il paese a Capistrello, troviamo un grande slargo pedemontano che viene chiamato piazza Santa Maria. Da questo slargo partono, e sono sempre partite, du strade: una a destra, Via Piana, che

Via Santa Maria del Monte – Corcumello – Capistrello Leggi tutto »

Le feste corcumellane degli anni ’30

Le feste corcumellane degli anni ’30 Pubblico alcune foto relative ai festeggiamenti dei Santi Lorenzo e Antonio, nonché delle ‘Madonne’, datate tra l’Agosto e il Settembre del 1932. Le foto appartengono ad una persona di Corcumello che ha deliberatamente deciso di rimanere nell’anonimato. Pur non comprendendo appieno i motivi della sua scelta, che rispetto, sono

Le feste corcumellane degli anni ’30 Leggi tutto »

L’affresco della chiesa di S. Lorenzo

L’affresco della chiesa di S. Lorenzo Sulla chiesa di S. Lorenzo di Corcumello le notizie che abbiamo sono sicuramente scarse e in alcuni casi, tra quelle che emergono, ve ne sono alcune piuttosto discutibili. Di solito viene “snobbata” dagli studiosi, perché alcune parti dell’interno sono considerate un po’ pacchiane, con decorazioni giudicate sovraccariche e alquanto

L’affresco della chiesa di S. Lorenzo Leggi tutto »

La mappa dell’Abruzzo Ulteriore di Natale Bonifacio

La mappa dell’Abruzzo Ulteriore di Natale Bonifacio Pubblico un documento che rappresenta piuttosto bene il grado di conoscenza che si aveva della geografia abruzzese verso la fine del ‘500: una stampa datata al 1587 (presso l’editore Nicolas Van Aelst) di una mappa dell’Abruzzo Ulteriore che riporta, quindi, anche località relative alla Marsica. A quanto pare,

La mappa dell’Abruzzo Ulteriore di Natale Bonifacio Leggi tutto »

Corcumello e la geografia marsicana ai tempi del Febonio

Corcumello e la geografia marsicana ai tempi del Febonio Guardando la carta topografica della Dioecesis Marsorum (Diocesi dei Marsi) allegata alla Storia dei Marsi di Muzio Febonio (M. Febonio, Historiae Marsorum libri tres una cum eorundem Episcoporum catalogo, Neapolis 1678) si ha subito l’impressione che qualcosa non quadri. Chiunque abbia familiarità con la geografia marsicana

Corcumello e la geografia marsicana ai tempi del Febonio Leggi tutto »

Il vecchio bar e… la Genesi

Il vecchio bar e… la Genesi Non avevo mai notato l’iscrizione posta sulla porta principale di quello che una volta era il bar del nostro compianto Flavio Leone (per tutti i corcumellani Zi’ Fraviùccio). Credo che anche questo documento, così come l’altro situato nella chiesa di S. Antonio e riproposto poco tempo fa da Ettore

Il vecchio bar e… la Genesi Leggi tutto »

Questo ‘benedetto’ latinorum

Questo ‘benedetto’ latinorum La celebrazione delle prime liturgie cristiane, ancora destrutturate e quasi esclusivamente incentrate sul rito dell’eucaristia, inizialmente veniva svolta nella lingua parlata nella Galilea dell’epoca, ovvero in un aramaico intriso di termini ebraici. Se è vero però che questo fu l’idioma di una iniziale propagazione del Cristianesimo, è altrettanto vero che nel corso

Questo ‘benedetto’ latinorum Leggi tutto »

Torna in alto